Loading...
Via dell'Airone, 16 - 00169 Roma
info@guidiperlascuola.it
06 2 640 28
351 872 6838
Test penne cancellabili

Quali sono le penne cancellabili migliori in circolazione?

Abbiamo fatto un test per scoprire quali sono le migliori penne cancellabili tra quelle più diffuse nelle cartolerie Italiane.

A seguito del sondaggio che abbiamo lanciato sui nostri canali social, abbiamo preso le tre penne cancellabili più conosciute dalle mamme Italiane che ci seguono.

Nel sondaggio abbiamo chiesto ai nostri utenti quali erano le penne che ritenevano migliori.

Tra i marchi più nominati in assoluto nel sondaggio sono stati:

 

L'idea di questo sondaggio nasce da una delle domande che più spesso ci vengono poste qui in cartoleria, nel nostro punto vendita di Roma.

Soprattutto i genitori dei bimbi di prima o seconda elementare (a seconda di quando la maestra decide di iniziare a fargli usare le penne), lo spaesamento dei genitori è più che naturale...soprattutto in chi non ha nipotini più grandi ed è "fuori dal giro" da un po' di tempo...

Come sono cambiate le penne cancellabili dagli anni 80/90 ad oggi

Prima di tutto c'è da dire che le penne cancellabili sono cambiate un bel po' da allora! Quindi lo spaesamento dei genitori, soprattutto quelli cresciuti a suon di replay e buchi sul foglio, è più che giustificato!

Qualche millennial (o qualcuno addirittura più giovane), leggendo si chiederà perché parliamo di "buchi sul foglio"... ma chi ha fatto le elementari negli anni 80/90 siamo sicuri che ricorderà benissimo gli effetti delle gommine leggermente abrasive delle penne in commercio all'epoca!!

Tipologie di inchiostri delle penne cancellabili 

Oggi ci sono a disposizione differenti tipologie di inchiostro per le penne cancellabili, che si differenziano soprattutto per la tipologia di rimozione.

Le due tipologie più comuni da trovare in commercio ci sono le penne ad inchiostro termosensibile e le penne ad inchiostro staccabile. Le prime per essere rimosse hanno bisogno di uno sfregamento che produca una reazione termica, le seconde invece si rimuovono per pressione fisica sul foglio, ad esempio con la comune gomma da cancellare.

Le penne termosensibili per la rimozione sono dotate di una sfera in gomma sul cappuccio o sul retro della penna.

Le seconde invece sono dotate della classica gommina. Anche in questo caso possono avere una o due gommine, sul cappuccio e sul retro della penna o solo su uno dei due.

Una delle differenze sostanziali di questi due metodi differenti per cancellare l'inchiostro è che mentre il primo non produce residui, il secondo può produrre residui sia della gomma, sia pallini dell'inchiostro stesso.

Le seconde sono le più simili a ciò che usavamo negli anni 80/90, anche se gli inchiostri sono ormai nettamente superiori e difficilmente si rischia di rovinare brutalemente il foglio.

L'inchiostro delle penne termosensibili è in genere gel, mentre le penne cancellabili con gomma classica sono inchiostri che diventano permanenti dopo circa 24 ore.

I pro dell'inchiostro in gel è senza dubbio la scorrevolezza e la fluidità del tratto, oltre la possibilità di avere una punta più sottile (in genere 0,7 o 0,4 mm). Questo tipo di inchiostro si cancella perfettamente dal foglio, non lasciando residui.

I contro sono che l'inchiostro deve asciugarsi con estrema velocità, quindi deve essere di ottima qualità, altrimenti si rischia di lasciare accidentalmente le fastidiose scie sul foglio. Questo è un contro soprattutto per i più piccoli o per i mancini.

I pro degli inchiostri cancellabili entro 24 ore con gomma classica sono che non lasciano scie sul foglio, asciugano infatti molto più in fretta. 

La punta è genericamente nemo sottile delle penne in gel (0,7 o 1 mm). Questo può essere un pro per i bambini delle elementari, mentre un contro per chi le usa a scopo tecnico o per lavori creativi.

I contro sono che a volte non si cancellano al 100%, ma possono lasciare qualche traccia.

Il nostro stress test sulle penne cancellabili

Abbiamo deciso di fare un test e mettere a confronto le 3 penne cancellabili più nominate nel sondaggio.

1. La Tratto Cancellik della Fila

È una penna a sfera ad inchiostro removibile entro le 24 ore, cancellabile con classica gomma da cancellare.

Ha un tratto fine (da 0,4 a 1 mm), due gomme per cancellare ed è dotata di etichetta per apporre il nome.

Nel nostro test abbiamo riscontrato che l'inchiostro si asciuga estremamente in fretta e non ci è mai capitato che lasciasse scie passando sopra la mano.

Rispetto alle altre due penne scorre meno (anche perché le altre due sono gel) ed a volte il tratto va un po' calcato. Ogni tanto però sulla punta si deposita un piccolo "grumo" di inchiostro.

Si cancella piuttosto bene. Lascia ovviamente qualche residuo della gomma, ma non eccessivi.

Ha un costo contenuto e tra le tre risulta la più economica.

È chiaramente pensata per bimbi alle primissime armi, infatti anche per una scrittura più tentennante, che rimane più tempo con la punta sullo stesso punto del foglio, non lascia macchia. Comodissima anche con i bimbi più distratti, sia per la possibilità di mettere il nome, sia per il costo contenuto (per chi ne perde una al giorno).

2. La Frixion della Pilot

Penna ad inchiostro gel con punta fine da 0,7 mm. L'inchiostro è di tipo termosensibile, quindi cancellabile producendo calore per sfregamento. È dotata di un gommino per cancellare sul retro.

La penna può essere ricaricata con ricariche originali o compatibili.

Nel nostro test abbiamo riscontrato la fluidità eccezionale che permette un tratto continuo, netto e pulito. Asciuga molto in fretta, ma nello stress test (passaggio della mano subito dopo aver scritto) lascia una piccola scia.

L'inchiostro si cancella completamente e facilmente con l'apposito gommino di plastica.

Tra le tre penne provate è quella con il costo più alto.

Questa penna a nostro parere è perfetta per studenti un po' più grandini e con una buona padronanza nell'utilizzo dello strumento e una scrittura già molto fluida. Permette infatti di scrivere davvero velocemente. È perfetta anche per chi fa lavori di hobbistica e può rimuovere l'inchiostro facilmente da materiali come feltro o gomma eva con l'aiuto del calore.

2. La Oops della Carioca

Questa nuova penna della Carioca ha un inchiostro cancellabile di tipo termosensibile, quindi cancellabile con apposita sfera in plastica.

La penna è dotata di due sfere in gomma per cancellare, una sul retro e una sul cappuccio.

La punta è da 0,7 mm e l'inchiostro permette una scrittura fluida. Ha inoltre un'impugnatura ergonomica triangolare morbida. L'inchiostro è ricaricabile.

Nel nostro test abbiamo constatato che è molto comoda da maneggiare e scorre bene sul foglio. Asciuga molto in fretta, infatti anche sottoposta al nostro stress test, al passaggio della mano ha lasciato poca "scia".

Si cancella molto bene dal foglio, non lasciando traccia ne residui di cancellatura (non usando una vera e propria gomma, ma una sfera in plastica).

Ha un costo molto contenuto, in genere a metà tra la Frixion e la Cancellik, ma nel nostro sito è acquistabile allo stesso costo della Cancellik.

È disponibile anche a scatto, con una differenza di prezzo molto lieve.

Dove puoi trovare i video dei test che abbiamo fatto?

Seguici sui nostri canali Facebook e Instagram per vedere il video del test che abbiamo fatto sulle penne cancellabili!

Ricerca